Gruppo Valle Nava

riscopriamo il nostro territorio

#Incontro per parlare del nuovo PGT di Usmate-Velate

 

Accogliamo il comunicato inoltrato dal circolo di Legambiente “GAIA”: il nuovo PGT (piano di governo del territorio) di Usmate-Vealte (che sostituirà a partire dalla prossima estate il vecchio Piano Regolatore) mostra un prossimo futuro di colore grigio per i territori a sud di Casatenovo. L’invito del Gruppo Valle Nava è quindi di partecipare alla prossima riunione organizzata dal circolo GAIA, che si terrà a Velate, in via Cottolengo n°12, ore 21.00, il 23 gennaio, al fine di considerare attentamente quelle dinamiche che fra non molto interesseranno anche il nostro comune e le zone limitrofe.

 

Il PGT di Usmate Velate sta entrando nel vivo, ossia nella fase cruciale dove si prenderanno le decisioni che riguardano il destino del nostro territorio per i prossimi 5 anni.

Il Sindaco dice che c’è il tempo per apportare modifiche, ma “in ogni caso tutto sarà ultimato prima dell’estate”. Ci sarà allora modo e tempo per considerare pareri e suggerimenti o è già tutto stabilito?

In ogni caso un gruppo di cittadini attivi in alcune associazioni di Usmate Velate (Legambiente , Assogen, , Emergency, La bottega equosolidale, Comitato Usmate sud, Coordinamento dei Comitati) sta studiando i dati pubblicati sul sito del Comune. Si tratta di 524 pagine di documenti e di 28 cartine disponibili su internet (o su CD, al costo 10 euro). Con autofinanziamento abbiamo stampato il tutto e lo abbiamo studiato nelle vacanze di Natale .

Vogliamo qui di seguito evidenziare i punti salienti di quanto proposto dall’Amministrazione, affinchè i nostri concittadini possano farsene un parere:

 

  • E’ previsto un aumento di circa 2.000 abitanti.
  • Inizieranno i lavori per la Pedemontana con 6 corsie.
  • Inizieranno i lavori per la nuova linea ferroviaria che avrà un elevato transito, prevalentemente di treni merci.
  • Vengono previste 13 aree da edificare, con nuove abitazioni che comporteranno un’ occupazione di suolo di circa 56.600 mq (più di 8 campi di calcio) , e altre aree pari a 23.584 (piu’ di 3 campi da calcio) verranno usate per delocalizzare le industrie attualmente inserite nel tessuto urbano.
  • La nuova scuola elementare e’ prevista nell’area di fronte all’attuale scuola media, dove esistono già delle abitazioni e unità produttive che saranno demolite e ricollocate altrove (con quali tempi e costi?), con il risultato di avere una scuola elementare ancora in prossimità di strade ad elevato traffico.
  • La viabilità interna ai centri storici non viene e sostanzialmente modificata, se non creando una nuova strada a nord di Velate che convoglierà fuori dal centro le auto delle abitazioni esistenti e costruende, ma le riporterà poi tutte all’imbuto della cascina Brugorella: immaginiamo i problemi di deflusso automobilistico, specialmente nelle ore di punta tra le 7,30 e le 8,30!
  • Il deflusso fognario sarà ulteriormente complicato in una zona storicamente compromessa. (Zona Cascina Brugorella)
  • La volontà della cittadinanza , contraria alla distruzione del “Bosco della Vita”, di fronte alla scuola materna di Viale Europa , e’ stata piu’ volte esplicitata: nonostante ciò nel progetto questa area viene considerata come parcheggio! Protremmo definire la partecipazione della cittadinanza “partecipazione inascoltata” ? “Dite e fate quello che volete tanto, quando l’attenzione sarà calata, proseguiremo con i nostri programmi prestabiliti.”
  • Le regole per l’edificazione sostenibile (atte a ridurre il consumo energetico degli edifici) sono spesso date come consigli e non come obblighi.
  • La Valutazione Ambientale Strategica, che dovrebbe essere il documento-fotografia su cui si basa tutta la programmazione, è redatta con dati incompleti, a volte errati, e con flussi di traffico relativi al 1995!
  • Sono previsti piccoli centri commerciali sulla Via Verdi e sulla Via Manara: con quali benefici per i cittadini residenti, visto il limitato successo del “centro commerciale” di Velate?Con un centro commerciale come il Gigante cosi’ vicino ( a cascina Corrada) come fanno a sopravvivere piccoli negozi?

 

“Lo scopo finale è di trasformarci in periferia di Milano?”

“Riuscite ad immaginare la quantita’ di cantieri aperti nei prossimi 5 anni?

“Perchè gli amministratori non difendono più coraggiosamente il consumo di suolo, che è un bene non rinnovabile?”

Infine rivendichiamo un diritto al bello, perche’ nonostante gli architetti sostengano che le villette possano essere belle, che i giardini pubblici possano essere belli noi pensiamo che sia poco in confronto a uno sguardo lungo su un profilo collinare , su dei campi arati , sulla collina di Montevecchia con lo sfondo del Resegone.

 

Per chi volesse saperne di piu’ ci incontriamo mercoledi’ 23 gennaio ore 21 in sede di Legambiente via Cottolengo 12 a Velate tel per info 335 5276120.

 

Informazioni su Gruppo Valle Nava

Associazione casatese per la difesa del territorio, la sua valorizzazione e la diffusione di una coscienza ecologica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il gennaio 20, 2008 da in PGT con tag , , , , .

IN PRIMO PIANO!

Lascia la tua e-mail per ricevere i nostri aggiornamenti!

Segui assieme ad altri 51 follower

SEGUICI SU FACEBOOK!

STATISTICHE DEL SITO

  • 214,986 visite

ORTO SOCIALE DI CASATENOVO!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: