Gruppo Valle Nava

riscopriamo il nostro territorio

#Circolo o associazione? dite la vostra..

 

Da qualche tempo ormai si parla della necessità di dare forma compiuta e giuridicamente definita al Gruppo. Divenire associazione ci consentirebbe – a fronte di qualche impegno di natura burocratica – di essere meglio riconosciuti da istituzioni e cittadini, di avere una sede, di portare avanti iniziative in modo concreto. Dagli ultimi incontri era emersa la necessità di ponderare e scegliere tra due forme diverse: divenire comune associazione oppure circolo affiliato di Legambiente. A tal proposito, per comprendere quali vantaggi e svantaggi avrebbe comportato la costituzione di un circolo sotto l’egida di Legambiente, si è tenuto un incontro con il responsabile provinciale, che ci ha illustrato quanto riporterò di seguito.

Al fine di snellire la discussione prima di un nostro futuro incontro e rendere aperto il dibattito, riporto quanto emerso cercando di evidenziare sinteticamente cosa comporti costituirsi come circolo e cosa, invece, prendere forma di comune associazione.

 

Innanzitutto vediamo il classico iter procedurale per costituire una normale associazione di persone. Il punto di partenza per costituire un’associazione è quello di redigere Statuto ed Atto di costituzione. La costituzione può avvenire indifferentemente nella forma di atto pubblico, con l’intervento quindi di un notaio, oppure con un semplice atto privato tra un gruppo di persone. Questi documenti devono esplicitare la denominazione dell’ente, le attività che attraverso esso si intendono svolgere, lo scopo istituzionale, il patrimonio, la sede, oltre alle norme relative all’ordinamento ed all’amministrazione interni. Devono essere anche fissati i diritti e i doveri degli associati nonchè le condizioni di ammissione. Un’associazione si può costituire a costo zero.

Sotto il profilo giuridico le associazioni e i circoli culturali possono essere riconosciuti o non riconosciuti dallo Stato italiano. Solo tale riconoscimento conferisce loro personalità giuridica, limitando così la responsabilità degli amministratori agli atti compiuti nell’esercizio delle funzioni. Nel caso si opti per il riconoscimento occorre registrarsi presso l’Ufficio del Registro ed inoltrare la relativa richiesta di riconoscimento alla Prefettura, che avvierà il procedimento affinché la pratica, passando per il ministero competente, giunga infine alla Presidenza della Repubblica. Per associazioni che operano a scala provinciale i tempi possono essere più brevi: in questo caso – che è anche il nostro – infatti, il via libera viene dato dal Prefetto.

Va ricordato infine che sono previste agevolazioni fiscali (legge 153/94, art. 14) per le associazioni che aderiscono ad una delle Associazioni Nazionali di settore riconosciute dal Ministero (ARCI, AICS ecc…). La scelta dell’adesione deve essere citata nell’articolo 1 dello statuto.

 

Per divenire circolo di Legambiente è necessario, invece, mettersi in contatto con la sede regionale, versare una quota di adesione pari a 400 Euro, la quale ha validità annuale e va rinnovata ogni anno. Aderendo si riceve a casa la documentazione per il circolo, materiale informativo per i soci, 30 tessere di adesione corrispondenti alle iscrizioni che il circolo si impegna a fare sul territorio. Ogni tessera viene, infatti, rivenduta dal circolo a 30 euro coprendo le spese della quota pagata al regionale, il resto dei quattrini raccolti fanno cassa per il circolo stesso. Ogni anno va rinnovata l’iscrizione e ovviamente vanno riconfermate le tessere. In definitiva ci costerebbe 30 euro all’anno ciascuno, con i vantaggi di alcuni servizi utili e meno utili: materiale per iniziative e raccolte a prezzi molto vantaggiosi, improponibili muovendosi da soli. Consulenza tecnica di ogni sorta. Assistenza legale. Una polizza assicurativa che copre durante le manifestazioni i danni a terzi e i danni tra i soci che vengono considerati come terzi tra loro. Infine, un abbonamento alla rivista “La nuova ecologia” per ogni socio.

Il circolo è dotato di propria autonomia giuridica e amministrativa, elegge da sè i propri rappresentanti e adotta uno statuto autonomo salva l’accettazione di tutte le norme presenti nello statuto nazionale. I documenti redatti vanno presentati in copia al Direttivo regionale. Le forme statuarie di riferimento sono quelle di Gruppo volontario (L. 266/91), Onlus (Dlgs 460/97) o Associazione di promozione sociale (L. 383/00). Infine, i circoli di Legambiente si registrano negli albi territoriali di appartenenza.

 

Per comodità sarebbe interessante provare ad utilizzare lo spazio commenti qui sotto. Altrimenti, chi non se la sente, può mandare una mail collettiva o aspettare l’incontro che avverrà probabilmente nei primi giorni della prossima settimana. Ovviamente le informazioni sopra presenti sono state ricavate da documentazione ufficiale, ciò non toglie che vi possano essere eventuali imprecisioni o dimenticanze, nel caso, vi prego di segnalarle alla nostra casella di posta.

Informazioni su Gruppo Valle Nava

Associazione casatese per la difesa del territorio, la sua valorizzazione e la diffusione di una coscienza ecologica.

Un commento su “#Circolo o associazione? dite la vostra..

  1. Ilaria
    febbraio 15, 2008

    Le opportunità offerte da Legambiente sono molte (visibilità, supporti tecnici, assistenza legale, assicurazioni ecc…) ma il meccanismo mi sembra un’arma a doppio taglio: il rischio è quello di diventare una filiale di tesseramento.
    Probabilmente creare una associazione autonoma implica maggiore impegno burocratico a fronte di un’immagine pubblica più modesta, tuttavia, l’obiettivo di questo comitato è la diffusione di una Cultura dell’ambiente e non certamente la diffusione di un’immagine fine a se stessa. In sostanza io voto per l’Associazione indipendente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il febbraio 12, 2008 da in Riunioni.

IN PRIMO PIANO!

Lascia la tua e-mail per ricevere i nostri aggiornamenti!

Segui assieme ad altri 51 follower

SEGUICI SU FACEBOOK!

STATISTICHE DEL SITO

  • 215,004 visite

ORTO SOCIALE DI CASATENOVO!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: