Gruppo Valle Nava

riscopriamo il nostro territorio

#Appunti dalla Valle della Nava – 6/5/2008

Martedì 6 maggio mi sono recata nella Valle della Nava alla ricerca dei miei animali preferiti: gli Insetti. Mi sono addentrata nella valle dalla Cascina Colombina, dove un bel sentiero in discesa porta dai campi direttamente nel fresco del bosco. E’ piacevole osservare come la natura, e in particolare le piante in questo periodo diano il meglio di sé! In particolare, a parte qualche sparuto gruppetto di robinie, il bosco trionfa di farnie, carpini, nocciolo e biancospino con ancora qualche esemplare fiorito. Nel sottobosco cominciano a scomparire i fiori primaverili (anche i fiori di Polmonaria che ho potuto ammirare il 25 aprile ormai hanno lasciato spazio solo alle foglie macchiettate di bianco), a parte qualche pervinca e l’immancabile Stellaria che farà bella mostra di sé per tutta l’estate. Alcune piante, che fioriscono più avanti cominciano a riempirsi di foglie in modo rigoglioso e in particolare parlo di una bella Labiata dai fiori rosa, Galeopsis speciosus, sulle cui foglie compierà tutto il suo ciclo biologico (da uovo ad adulto) la splendente Chrysolina fastuosa, coleottero dalla livrea metallica, verde con riflessi blu e rossi.

I prati che incontro nella Valle mi lasciano sempre a bocca aperta per la loro naturalità e bellezza: ricchi di fiori selvatici, adesso il bel ranuncolo dai petali giallo lucenti e l’erba medica, più avanti il garofano selvatico dai caratteristici fiori rosa con petali frastagliati. In questi prati vive una curiosa popolazione di Coleotteri: si va da quelli con bei colori metallici verdi e con grosse zampe posteriori atte al salto (Oedemera nobilis), alle coccinelle gialle e rosse punteggiate di nero, ai lucidi carabidi neri, per finire con i simpatici Elateridi, coleotteri dal corpo allungato provvisti, nella parte inferiore del corpo di uno speciale meccanismo che all’occorrenza scatta come una molla e consente a questi animali di compiere dei prodigiosi balzi, udibili con un leggero schiocco.

Avventurandomi nel sottobosco lungo il sentiero getto lo sguardo sulle piante di nocciolo, le cui foglie e i cui frutti costituiscono il cibo per molte specie di Insetti. Già qualche buffo curculionide si avventura sulle sue foglie, in particolare uno molto curioso dal corpo di colore bluastro, in cui il maschio ha le zampe posteriori con i femori ingrossati che consente dei salti prodigiosi!

Lungo la Nava crescono dei bellissimi salici. Sulle foglie e sul tronco di questi alberi vivono alcune delle più belle specie di Coleotteri nostrani. Ieri ho potuto riconoscere alcuni cerambicidi dai bei colori brillanti, riconoscibili dalle lunghe antenne (nel maschio più lunghe del corpo) e dalla forma allungata. Inoltre alcuni piccoli Crisomelidi, anch’essi abili saltatori, vivono a spese di queste piante. Questi piccoli Coleotteri, veri gioielli della natura, possiedono elitre (le ali dei Coleotteri) di colore verde metallico e un capo rosso lucido. Anche parecchie specie di curculionidi (Coleotteri dal capo prolungato in un rostro)vivono sul salice: da quelli verde brillante appartenenti al genere Polydrusus a quelli dal corpo tozzo e dalle elitre che presentano piccole protuberanze che li rendono ruvidi al tatto.

Le sorprese non sono finite: tra le foglie secche che costituiscono la lettiera del bosco si trovano numerosi abitanti amanti dell’umidità e del bel calduccio che si crea in questi accumuli, così utili anche alle piante. Tra gli abitanti di questo strano mondo riconosco degli eleganti Stafilinidi, coleotteri dal corpo allungato e dalle elitre molto piccole, che racchiudono al di sotto delle ali membranose trasparenti (adatte al volo) sapientemente ripiegate, che vengono svolte ed utilizzate solo all’occorrenza.

Soddisfatta della mia visita alla Valle, per la grande e varia quantità di creature incontrate, riprendo il sentiero del ritorno.

Laura Farina


Informazioni su Gruppo Valle Nava

Associazione casatese per la difesa del territorio, la sua valorizzazione e la diffusione di una coscienza ecologica.

Un commento su “#Appunti dalla Valle della Nava – 6/5/2008

  1. alfio sala
    maggio 10, 2008

    Brava Laura, finalmente un bel resoconto di altri “percorritori” della Valle.
    Spero che altri ancora si aggiungano e che le osservazioni fatte, possano essere utili per il progetto proposto, di monitorare la “vita” della Nava.

    ciao,
    alfio sala

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il maggio 8, 2008 da in Appunti dalla Valle della Nava con tag , , .

IN PRIMO PIANO!

Lascia la tua e-mail per ricevere i nostri aggiornamenti!

Segui assieme ad altri 51 follower

SEGUICI SU FACEBOOK!

STATISTICHE DEL SITO

  • 215,005 visite

ORTO SOCIALE DI CASATENOVO!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: