Gruppo Valle Nava

riscopriamo il nostro territorio

#A difesa dell’acqua pubblica in Lombardia

Sulla questione acqua in Lombardia siamo alla resa dei conti. Nelle prossime settimane si potrebbe decidere il destino del Referendum contro la legge regionale lombarda del 2006 che obbliga a privatizzare i servizi idrici. Come si ricorderà il referendum è stato proposto da ben 143 comuni lombardi e dichiarato ammissibile dallo stesso Consiglio regionale nella seduta del 5 febbraio scorso. Negli incontri successivi con la rappresentanza dei sindaci, la Giunta regionale ha mandato avanti il dirigente Raffaele Tiscar (in passato manager delle multinazionali dei servizi idrici, Suez e RWE), il quale non ha saputo altro che recitare le litanie neoliberiste contenute nella “sua” legge. In particolare il burocrate ha continuato ad esaltare i vantaggi tecnici ed economici della privatizzazione, oltre a decantare la famosa “bancabilità”, termine che fa rabbrividire i difensori dell’acqua pubblica. È invece ancora pendente il ricorso in Corte Costituzionale presentato nell’ottobre 2006 dal Governo Prodi contro la stessa legge regionale.

Nel frattempo l’offensiva contro le gestioni pubbliche è venuta dall’Autority per la vigilanza sui contratti pubblici, che lo scorso mese ha avviato un procedimento istruttorio contro i 64 ATO italiani che hanno fatto la scelta dell’in house: in Lombardia l’Autority intende mettere sotto indagine l’affidamento dell’acquedotto di Milano a MM, oltre che gli affidamenti da parte degli ATO di Bergamo, Brescia, Lodi e Mantova. Ricordiamo invece che a fine anno scade la proroga della messa sul mercato della quota azionaria del 40% di Amiacque e Brianzacque, da parte dell’ATO provinciale di Milano. A livello nazionale il nuovo Governo ha presentato il provvedimento per la liberalizzazione dei servizi pubblici, acqua inclusa. Un provvedimento che ricalca il DDL più volte riproposto dalla precedente ministra (lombarda) Lanzillotta, che per lo meno aveva avuto il pudore di escludere i servizi idrici dall’ondata delle privatizzazioni.

Per fare il punto della situazione sul Referendum, i 143 sindaci, insieme al Coordinamento Acqua Lombardia e al Contratto Mondiale sull’Acqua, si sono dati appuntamento per sabato 21 giugno a Cologno Monzese, capofila dei comuni referendari. Durante il seminario, dal titolo “A difesa dell’acqua pubblica in Lombardia”, verranno affrontate anche la questione della finanziarizzazione e degli intrecci societari, che vedono in A2A il soggetto lanciato alla conquista della gestione dell’acqua di tutta la Regione, unitamente ad energia, gas e rifiuti. L’incontro si inserisce nell’ambito dell’iniziativa promossa per oggi in tutta Italia dal Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua (www.acquabenecomune.org), che vedrà banchetti informativi anche a Bergamo, Brescia e Cremona. In Lombardia prosegue quindi la lotta contro la privatizzazione dei servizi pubblici e in particolare dell’acqua. L’effetto della privatizzazione della sanità, emerso in tutta la sua drammaticità col caso Santa Rita, dimostra cosa significa affidare alla logica del profitto un servizio pubblico vitale.

Roberto Fumagalli, Comitato Italiano per il Contratto Mondiale sull’Acqua

Milano, 20 giugno 2008

Informazioni su Gruppo Valle Nava

Associazione casatese per la difesa del territorio, la sua valorizzazione e la diffusione di una coscienza ecologica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il giugno 20, 2008 da in Attualità con tag , .

IN PRIMO PIANO!

Lascia la tua e-mail per ricevere i nostri aggiornamenti!

Segui assieme ad altri 53 follower

SEGUICI SU FACEBOOK!

STATISTICHE DEL SITO

  • 216,746 visite

ORTO SOCIALE DI CASATENOVO!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: