Gruppo Valle Nava

riscopriamo il nostro territorio

#La valle in fiore… – 28 marzo 2010


Bellissima giornata, l’entrata in vigore dell’ora legale, proprio nella nottata, aiuta ad apprezzare l’aria frizzante, forse eccessivamente, della mattina. Il sole stenta ad alzarsi nel cielo azzurro, poi ragionando un attimo, la risposta è evidente: per lui non sono ancora le sette!
E questo giustifica, senza dubbio unito al microclima della parte alta della Nava, la presenza della… brina.


Certo che siamo al 28 marzo, e se non ci fossero i dati, riportati dalla tecnologia digitale sulla foto, si stenterebbe a crederci. Comunque, come si diceva, questo microclima fresco, sotto la Colombina, giustifica la presenza, proprio in questa zona, di piante di faggio, ovviamente non autoctone, ma ben adattate.
Quello che però mi ha veramente stupito, e qui bisogna andare in fiducia, è il canto ripetuto per più di un’ora del… cuculo, neanche troppo lontano. Non ricordo in anni di raccolta dati e osservazioni, di averlo sentito così presto, in stagione.
Ma i veri protagonisti del periodo sono i fiori. A questo punto le immagini prendono il sopravvento su ogni commento.
Il diffusissimo anemone dei boschi…


la pulmonaria, qui con una… visita


il lamium purpureum, in versione sbrinata…


ma soprattutto, quello che, per portamento, senza togliere nulla agli altri , possiamo ritenere il “re” del periodo: il dente di cane…


E’ incredibile anche la precisione nel susseguirsi delle fioriture, infatti se un paio di settimane orsono, il bianco era quello del campanellino invernale e l’azzurro era donato dalla scilla bifolia, ora gli stessi colori sono dati rispettivamente dall’anemone e dalla pulmonaria.
Per quanto riguarda le presenze ornitiche, ormai i gruppi svernanti non ci sono più, ma la valle risuona dei canti di tutti gli uccelli che si preparano alla stagione riproduttiva, contrassegnando ognuno il proprio territorio. Un’eccezione è rappresentata dalla marcata presenza del luì piccolo, qui in migrazione. Questo uccelletto, dai colori dimessi, ma dal canto prorompente, caratteristiche comuni ai Silvidi, popola il corso della Nava, catturando i piccoli insetti a qualche metro di altezza sopra l’acqua, con brevi voli da un ramo all’altro.


Compaiono, in numero discreto anche i primi insetti impollinatori e qualche farfalla, e dove ci sono questi esseri viventi c’è anche la nostra preziosa entomologa, Laura Farina, la cui compagnia è sempre fonte di piacere ed apprendimento.
Con l’immagine del “tappeto” naturale del bosco…


si può dare appuntamento alla prossima occasione,


Alfio Sala

Informazioni su Gruppo Valle Nava

Associazione casatese per la difesa del territorio, la sua valorizzazione e la diffusione di una coscienza ecologica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

IN PRIMO PIANO!

Lascia la tua e-mail per ricevere i nostri aggiornamenti!

Segui assieme ad altri 53 follower

SEGUICI SU FACEBOOK!

STATISTICHE DEL SITO

  • 216,746 visite

ORTO SOCIALE DI CASATENOVO!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: