Gruppo Valle Nava

riscopriamo il nostro territorio

#Inverno – 19 dicembre 2010

Siamo in inverno, anche se ad essere pignoli mancano ancora un paio di giorni all’inizio ufficiale della stagione invernale. Ma l’ambiente che si presenta tutto intorno, unito alla temperatura, porta alla logica costatazione che il clima non ha atteso lo scadere del 21 dicembre.


Dicevamo della temperatura che forse non è negativamente da record come nei giorni precedenti, complice la giornata dapprima uggiosa e poi foriera di nevischio, ma che comunque viaggia sempre sotto lo zero. Queste condizioni metereologiche in un ambiente, la Valle, già di per sè “fresco” durante l’intero anno, favoriscono il permanere di neve e ghiaccio.
La Nava si presenta ricca d’acqua, non impetuosa, ma certamente con uno scorrimento sostenuto, quindi per ora non ghiaccia, ma dove rallenta o deposita umidità e spruzzi genera strane forme cristallizzate, adornate da vere e proprie “fioriture”.


Che dire allora dei ricami presenti sui rami delle piante, aiutati nella loro formazione anche dal vento gelido delle giornate precedenti ? Ancora una volta è meglio lasciar parlare le immagini.


In certi casi si tratta di una galaverna molto particolare.


In simili frangenti si potrebbe pensare che la Valle sia deserta, ma non è così. Appaiono all’osservatore le solite scene di vita quotidiana (si fa per dire…): un paio di cornacchie che importunano una poiana, finchè quest’ultima non decide di andarsene per altri lidi, il picchio verde che cerca nutrimento giù tra le radici delle piante, dove la neve non è uniforme,
il gruppo di una ventina di colombacci, tranquillamente appollaiati sulla cima di un paio di robinie, le bande di cincie e codibugnoli che setacciano aree ben delimitate del bosco. E i fringuelli, presenti in modo massiccio nelle scorse rilevazioni? Beh si sono diradati e si ritrovano a gruppi in prossimità dei campi dove il mais non è stato ancora raccolto. Anche un airone cenerino fa la sua comparsa, mentre i pettirossi appaionoo appena ci si ferma qualche minuto, spinti dalla loro curiosità.
Persino la talpa, qualche ora prima, ha dato un’occhiata (eufemismo) fuori…

infatti la terra smossa non appare ancora ghiacciata.

Ma anche tra gli esseri umani ci sono rappresentanti, che non ti aspetti con questo clima: chi porta a spasso il cane, chi cavalca, chi semplicemente passeggia. Un po’ pazzi? Il dubbio sembra svanire alla vista di questo gruppo…


Unici assenti, obbligati dalle regole legate al meteo, sono i cacciatori ma, opinione personalissima, non se ne sente la mancanza.

Sala Alfio

Informazioni su Gruppo Valle Nava

Associazione casatese per la difesa del territorio, la sua valorizzazione e la diffusione di una coscienza ecologica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il dicembre 22, 2010 da in Appunti dalla Valle della Nava.

IN PRIMO PIANO!

Lascia la tua e-mail per ricevere i nostri aggiornamenti!

Segui assieme ad altri 55 follower

SEGUICI SU FACEBOOK!

STATISTICHE DEL SITO

  • 216,837 visite

ORTO SOCIALE DI CASATENOVO!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: