Gruppo Valle Nava

riscopriamo il nostro territorio

# 30 gennaio 2011 “Boscaioli”

 

Siamo nel pieno dei “giorni della merla”, ma stamattina brina e ghiaccio fanno la loro comparsa in modo sporadico solo in limitati spazi che ” non vedranno il sole fino

a marzo”. Complice anche l’ennesima giornata festiva, puntualmente velata da un cielo coperto. Certo un’arietta pungente ricorda a tutti che siamo a fine gennaio.

Alla Colombina, nell’apposito recinto, è in atto la cattura delle lepri che verranno rilasciate per “ripopolare”   i territori soggetti all’attività venatoria . La speranza è

che si adattino bene all’ambiente. In bocca al lupo ! …… o alla volpe, verrebbe da dire. 

Quindi la consueta prima immagine, oggi è rubata un poco più in prossimità della Valle: al boschetto di faggi, dove parte il sentiero che scende alla Nava.

 
 
 

Il primo piano è dedicato al tronco di queste piante assai eleganti, sia come portamento che come tonalità di colori. E’ vero che non sono autoctone, ma non stonano

affatto su questo tratto di veloce declivio, che ricorda abbastanza un pendio montano.

Ma oggi, in un certo senso, è un altro tipo di bosco che attira l’attenzione : quello tagliato . In effetti questo è il periodo in cui si interviene in diversi appezzamenti col

taglio delle robinie e il successivo recupero della legna da ardere. Sulla “qualità” dell’esecuzione di questa operazione già si era trattato in altre circostanze, per cui

non torneremo sull’argomento, lasciando il giudizio a tutti coloro che in questi giorni decideranno di fare un giro in Valle.

Ognuno, visivamente, ha le proprie preferenze: chi ama la “pulizia” del bosco tagliato…… 

  

 
 
 ……. e chi l’intrigante disordine naturale del bosco lasciato a se stesso ……
 
 

….ma la valutazione non può limitarsi al solo aspetto visivo, occorre pensare alla globalità della funzione del bosco. Il “governo del bosco”, avviene da secoli e con esso,

più o meno coscientemente, si favoriscono specie vegetali ed animali, rispetto ad altre. Quindi perfino tra gli animali, se si potesse fare un referendum, avremmo una

divisione tra chi ama il bosco aperto e chi la macchia più fitta. L’ambiente ottimale, sembra scontato, ma pare proprio quello che raggiunge un giusto equilibrio.

Infatti chi è “preda” cerca un ambiente ricco di nascondigli, salvo poi, sovente, eseguire vistose cerimonie nunziali in aperte radure. Al contrario i predatori, notevolmente

avvantaggiati da spazi liberi, ma poi costretti alla disperata ricerca di un luogo riparato per la riproduzione.

Con questi pensieri, la vista delle alte robinie che “stramazzano” al suolo sotto l’operare delle motoseghe dei Volontari del Mato Grosso, che stanno tagliando il lembo

di bosco comunale, genera sentimenti contrapposti e “vergognosamente” porta a galla una sorta di razzismo vegetale: fossero stati ciliegi selvatici o peggio, roveri, alte

più del rumore degli attrezzi degli improvvisati boscaioli, si sarebbero elevate le proteste verbali e le imprecazioni.

Fortunatamente, tutto questo “attivismo”, è iniziato dopo che il quadernetto degli appunti, aveva già raccolto le note sugli onnipresenti gruppi di fringuelli, in alcuni casi

ospitanti anche qualche peppola, sul volo improvviso degli storni, forse causato dalle planate di una femmina di gheppio, sul continuo richiamo della cincia bigia o del

picchio verde, sul frenetico movimento delle cinciarelle o sui voletti sospesi dei codibugnoli.

Annotazioni, in verità, tutt’altro che inedite, ma che oggi sembrano avere un sapore diverso: è l’ultimo giorno di caccia, e i rarissimi spari sono molto, molto lontani.

Dalla prossima uscita si apre una nuova stagione, fino a settembre almeno. E’ una speranza condivisa da tutta la …. Valle.

 
 
Sala Alfio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

IN PRIMO PIANO!

Lascia la tua e-mail per ricevere i nostri aggiornamenti!

Segui assieme ad altri 51 follower

SEGUICI SU FACEBOOK!

STATISTICHE DEL SITO

  • 215,005 visite

ORTO SOCIALE DI CASATENOVO!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: