Gruppo Valle Nava

riscopriamo il nostro territorio

#Mimetismo – 1 agosto 2011

In questa uscita, inconsueta di lunedì, i caratteri che normalmente sono riferiti all’estate si manifestano per intero: caldo, sole e l’afa già incombente fin dalle prime ore del mattino. L’umidità, del resto, non può mancare sia per la copertura vegetale che per la frequenza insolita delle precipitazioni che stanno caratterizzando questo periodo.
L’antica geometria della semina, nel mais alla Colombina, è garantita dalla diversa cromaticità dei fiori maschili.


Scendendo in Valle, già si capisce che si dovrà lottare con le zanzare e i moscerini, compagni poco graditi che si alternano in base ai tratti in ombra o soleggiati.
Ma non ci si può certo lamentare, quando una situazione la si vive in momenti di “pseudo-svago”: come si accennava, oggi è un giorno feriale e altri le stesse presenze fastidiose le subiscono lavorando…


L’immagine fornisce l’occasione per sottolineare come la vegetazione sia ancora prorompente, smentendo ancora una volta i dubbi espressi in merito, commentando un’uscita primaverile, quando sembrava che non dovesse piovere più fino all’autunno. Invece il meteo, a suo modo, ha compensato tutto.
Gli uccelli si sono fatti ancor più riservati, manifestando sporadicamente la loro presenza a meno che non si entri nella macchia, dove i canti, seppur sommessi, sono ancora udibili. Sempre al riparo, nelle fronde si coglie qualche movimento , spesso di giovani in cerca di cibo.
A questo comportamento sfugge, ovviamente, la “risata” del picchio verde che echeggia per tutta la lunghezza della Valle. Anche la cornacchia grigia che si leva in cielo avvisando tutti della presenza di intrusi, lascia intuire che molti occhi, nascosti, osservano tutto ciò che accade nel territorio.


Ecco, nella stagione per eccellenza delle tinte forti, bisogna aprire bene gli occhi per cogliere le variazioni di colore che spesso svelano presenze interessanti. In alcuni casi si tratta puramente delle dimensioni ridotte che nascondono “architetture naturali” assai complesse, come nel caso dei fiori delle Galeopsis…


…ma soprattutto è una caratteristica vitale sempre presente in natura, sia tra le potenziali prede che tra i predatori, che sfrutta forme e colori per sopravvivere: il mimetismo. L’argomento è uno dei più affascinanti e vasti di cui si potrebbe parlare. Qui ovviamente si portano dei piccoli esempi, che potrebbero però stuzzicare l’interesse di chi semplicemente si guarda intorno. Perchè se l’ortottero che frequenta i rovi, in numero non trascurabile, in fondo suscita “solo” curiosità…


…il bruco di geometride, col colore, la forma e la postura…


…non può non colpire l’osservatore, a questo punto, obbligatoriamente, attento!

Sala Alfio

Informazioni su Gruppo Valle Nava

Associazione casatese per la difesa del territorio, la sua valorizzazione e la diffusione di una coscienza ecologica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il agosto 5, 2011 da in Appunti dalla Valle della Nava con tag , , , .

IN PRIMO PIANO!

Lascia la tua e-mail per ricevere i nostri aggiornamenti!

Segui assieme ad altri 53 follower

SEGUICI SU FACEBOOK!

STATISTICHE DEL SITO

  • 216,692 visite

ORTO SOCIALE DI CASATENOVO!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: