Gruppo Valle Nava

riscopriamo il nostro territorio

#Osservazione al PGT 2012 di Casatenovo


Quest’oggi la nostra associazione ha presentato questa osservazione come contributo per la redazione del nuovo Piano di Governo del Territorio casatese. L’osservazione è frutto di un lavoro di raccolta e sintesi degli spunti provenienti dai soci e dai volontari dell’associazione. Di seguito il testo contenuto nel documento al protocollo del Comune.


Oggetto: Osservazione al Piano di Governo del Territorio (PGT) del Comune di Casatenovo


L’Associazione “Gruppo Valle Nava


  • Visto l’avviso pubblico di riapertura dei termini di presentazione di suggerimenti e proposte inerenti al procedimento di formazione del Piano di Governo del Territorio (PGT) e di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) del Documento di Piano, pubblicato sull’albo pretorio comunale in data 16/12/2011;
  • Visto il “Regolamento per la partecipazione dei cittadini alle scelte di pianificazione territoriale”, approvato con deliberazione di C.C. n. 55 del 29/06/2011;
  • Visto l’art.2, comma 5, della Legge Regionale n° 12 dell’11 marzo 2005 “Legge per il Governo del Territorio” e successive modificazioni, relativo ai caratteri di partecipazione al processo di formazione del Piano da parte di cittadini e associazioni;

 

intende dare il suo contributo alla realizzazione del Piano di Governo del Territorio con le note e le riflessioni che seguono.
L’Associazione si riserva di integrare queste osservazioni quando saranno pubblicati il Documento di Piano, il Piano dei Servizi e delle Regole e quindi il PGT proposto sarà più compiutamente analizzabile.
Di seguito presentiamo alcune considerazioni di carattere generale sullo stato dell’ambiente del territorio comunale e proposte di tutela di particolari aree naturali presenti entro i confini amministrativi.


Introduzione
Il territorio del comune di Casatenovo nell’ultimo decennio, ed in particolare dall’approvazione dell’ultima variante urbanistica al Piano Regolatore Generale vigente avvenuta nel 2005, è stato interessato da una forte espansione edilizia che ha privilegiato la realizzazione di nuovi edifici rispetto al recupero del costruito.
Tra i centri urbani di Galgiana, Cassina de Bracchi e Rogoredo si è assistito ad un importante processo di urbanizzazione che sta portando gradualmente ad una saldatura delle frazioni tra loro e ad una perdita di identità territoriale come peraltro indicato dall’elaborato “Scenario 9C – Il rischio di degrado paesaggistico” del PTCP della Provincia di Lecco.
Alle aree verdi casatesi va quindi ascritto un ruolo urbanistico di non poco significato: la loro presenza permette di conservare un’identità e una riconoscibilità dei luoghi.
Non da meno, l’intenso processo di urbanizzazione ha generato un degrado della qualità del paesaggio per via della parziale occlusione o completa perdita di importanti visuali paesaggistiche.
Attualmente Casatenovo non ha necessità di utilizzare altro territorio non edificato, fatta eccezione per il centro di Casatenovo che sarà investito da un importante processo di riqualificazione urbana a seguito della delocalizzazione dell’azienda Vismara.
Il nuovo PGT dovrà quindi avere un’impronta fortemente conservativa con obiettivi legati alla valorizzazione del territorio.

Il sistema ambientale di Casatenovo: proposte & strategie
Il territorio di Casatenovo è caratterizzato dalla presenza di importanti aree a forte valenza ambientale. Ad ovest, il territorio comunale è interessato dalla presenza del Parco Regionale della Valle del Lambro al quale appartengono le piccole vallecole situate in prossimità delle località Rancate, Giovenigo, Cascina Toscana, Cascina S.Francesco e Cascina Dossello. A sud, il confine con i comuni di Camparada e Usmate-Velate è segnato dalla presenza del Parco Locale di Interesse Sovracomunale (PLIS) “Parco dei Colli Briantei”, istituito nel 2007, che comprende entro i propri confini aree naturali appartenenti al territorio dei comuni di Arcore, Camparada e Usmate-Velate.
Il confine tra il comune di Casatenovo e Lomagna segna invece il limite meridionale del Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone.
Il perimetro orientale del territorio comunale si distingue per la presenza della Valle della Roggia Nava, importante solco vallivo che segna fisicamente il confine con il comune di Missaglia.
Il comune di Casatenovo confina infine a nord con il territorio di Monticello Brianza e Besana Brianza interessati dalla presenza del PLIS “Parco Agricolo la Valletta”.
Nonostante il territorio del comune sia circondato da un articolato sistema di aree protette di livello provinciale o regionale, la tutela delle aree verdi casatesi è affidato ai soli strumenti urbanistici comunali.


1. La Valle della Nava
Il territorio naturale della Valle della Nava può essere riconosciuto come parte integrante di un ampio corridoio verde che raccorda il sistema delle aree protette del vimercatese con il Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone e che, spingendosi verso nord, raggiunge e si collega alle aree appartenenti al PLIS “Parco Agricolo la Valletta. La tutela della Valle della Nava assicurerebbe la costituzione di una dorsale verde che da Usmate-Velate conduce fino a Monticello Brianza.
Nel dettaglio, la vicinanza ai confini del Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone potrebbe essere premessa ad un inserimento della Valle della Nava all’interno dei suoi confini.
Oppure, nell’ottica di un allargamento del confine Parco Locale di Interesse Sovracomunale (PLIS) “Parco dei Colli Briantei” verso la Piana agricola di Rogoredo, il territorio della Valle della Nava potrebbe divenire parte integrante di questo importante parco sovracomunale.
In ogni caso auspichiamo che lo strumento di pianificazione comunale tuteli, tramite idoneo vincolo, l’area appartenente alla Valle della Roggia Nava, eliminando qualsiasi possibilità di edificazione differente dagli usi agricoli.
Chiediamo inoltre che sia stralciata l’ipotesi di realizzazione di una bretella infrastrutturale di collegamento tra la strada provinciale della Santa (sp. 51) (dalla rotonda di Monticello Brianza) e il territorio casatese (Località C.na Levada), come previsto dal piano regolatore vigente.

2. La Piana di Rogoredo
La Piana di Rogoredo viene riconosciuta dal Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale di Lecco come appartenente al sistema dei “Paesaggi agrari di interesse storico colturale”. In particolare, il PTCP, con l’elaborato “Sistema rurale paesistico” riconosce l’ambito “1 Casatenovo – Paesaggio delle ampie sistemazioni agrarie a seminativo di pianura”. La Piana di Rogoredo costituita da ampie aree agricole permette di avere visuali completamente libere sull’anfiteatro morenico della Brianza, i rilievi collinari di Montevecchia, le prealpi lecchesi, fino alle più imponenti montagne delle Alpi.
L’annessione della Piana di Rogoredo sino alla frazione Rimoldo entro il perimetro del Parco dei Colli Briantei, che a tutt’oggi coincide con il limite sud del comune di Casatenovo, appare perciò opportuna.


3. Corridoio ecologico di Valaperta
La valletta di Valaperta, posta al confine tra la frazione casatese e il territorio di Lomagna, costituisce un corridoio naturale di collegamento tra il Parco Locale di Interesse Sovracomunale dei Colli Briantei e il Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone di cui costituisce la naturale estensione verso Sud.
Il corridoio è stato peraltro già individuato nel progetto di RER, Rete Ecologica Regionale da Regione Lombardia (delibera regionale n. 8/10962 del 30 dicembre 2009) proprio per le sue caratteristiche naturali e paesaggistiche.
L’inclusione della valletta di Valaperta nel PLIS dei Colli Briantei assicurerebbe la salvaguardia di quest’area di importanza fondamentale nel preservare la continuità della rete delle aree protette della Brianza monzese e di quella lecchese.


4. Parco Regionale della Valle del Lambro
L’area casatese appartenente al Parco Regionale della Valle del Lambro corrisponde in massima parte al bacino idrografico di monte del Torrente Pegorino che si sviluppa nel settore nord-occidentale del comune. Il sistema idrografico appartiene al bacino del Fiume Lambro ed è costituito da alcuni impluvi tributari ad andamento NordEst-SudOvest (Rio Rancate, Rio Giovenigo e l’affluente meridionale sinistro che nasce immediatamente a Sud del centro abitato di Casatenovo). Tali impluvi presentano limitata estensione ma incidono marcatamente il profilo topografico in corrispondenza di un settore a morfologia collinare.
Sarebbe opportuno ridefinire i confini del Parco all’interno del comune in maniera più conforme alla morfologia della zona, al fine di porre sotto tutela porzioni di territorio che vadano oltre le singole vallecole e che riproducano in modo più omogeneo l’area corrispondente al bacino idrografico di monte del Torrente Pegorino.

Conclusioni
I suggerimenti e le proposte fin qui trattate rappresentano una modesta parte degli 
interventi legati al tema della salvaguardia dell’ambiente e della tutela del territorio che potrebbero essere introdotti e attuati con la redazione del Piano.

Nella speranza di un coinvolgimento e di una collaborazione ancora maggiore nella redazione del Piano di Governo del Territorio di Casatenovo, porgiamo i nostri saluti ed auguriamo un buon lavoro.


Francesco Galbusera
Presidente Gruppo Valle Nava

Informazioni su Gruppo Valle Nava

Associazione casatese per la difesa del territorio, la sua valorizzazione e la diffusione di una coscienza ecologica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il gennaio 16, 2012 da in Osservazioni con tag , , , .

IN PRIMO PIANO!

Lascia la tua e-mail per ricevere i nostri aggiornamenti!

Segui assieme ad altri 53 follower

SEGUICI SU FACEBOOK!

STATISTICHE DEL SITO

  • 216,742 visite

ORTO SOCIALE DI CASATENOVO!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: