Gruppo Valle Nava

riscopriamo il nostro territorio

# Il “Martino” – 1 settembre 2013

 

_DSC1118[2]

Settembre si apre così: il sole dell’alba tinge di rosso le nuvole, le quali, compreso il messaggio, in poco tempo si dissolveranno nel nulla, anche se ora paiono voler ancora fiammeggiare. Oggi non ci sarà il consueto quadretto della Colombina, che per tradizione apre ogni uscita, visto che il percorso sarà invertito con la partenza da Cassina Bracchi. Questo stravolgimento è stato imposto dalla Marathon Bike della Brianza, che trova il suo punto nevralgico, con partenza, arrivo e logistica, proprio intorno a casa, consigliando di evitare spostamenti se non a piedi. E la Valle della Nava, seppur nella sua parte meridionale, da qui risulta facilmente accessibile. Quindi dopo pochi passi, eccola, con l’umidità che alzandosi fa da cappello alle piante del mais.

_DSC1115[2]

Lontano, il latrare di qualche cane in “allenamento” ricorda che la prossima uscita avverrà in concomitanza con l’attività venatoria. Come dicevano gli anziani…. inutile fasciarsi la testa ora.
Adesso è il momento di riportare sul taccuino le specie di uccelli che manifestano la loro presenza in Valle, il tutto con la curiosità di verificare se l’inversione del percorso, quindi degli orari, favorisca quei punti della Nava di solito raggiunti a giorno fatto. In effetti le osservazioni qui a Bracchi sono più numerose del solito. La cosa si ripete, ma solo in parte, a Cacciabuoi che comunque sconta il recente taglio di un appezzamento di bosco, avvenuto lo scorso anno, la cui conseguenza è la messa quasi a nudo della riva casatese. Per questo motivo è nata la consuetudine di risalire la Nava per qualche decina di metri, sperando nella presenza di uccelli : in primavera ciò aveva “fruttato” il rilevamento sia del Luì grosso che del Luì verde, con relative immagini. ( ndr. vedi uscita del 13 aprile).
In effetti un paio di Balie nere, piuttosto in alto sulle chiome, spiccano brevissimi voli a caccia degli incauti insetti che entrano nel loro raggio di azione. Si osservano, confidando in un loro progressivo abbassamento e avvicinamento. L’attenzione rivolta alle Balie viene spezzata dal suono inconfondibile, flebile quanto penetrante, che risale dalla Roggia accompagnando un lampo azzurro: si tratta del classico “tsiii-tsiii” del Martin pescatore, il “mitico” Martino nel gergo dei foto-naturalisti. Dagli amici era stato segnalato come presenza stabile sulla Molgoretta, ora dopo un’ispezione alla Nava, pare tornarvi sfrecciando lungo il corso d’acqua. Una nuova specie si è aggiunta alla lista di quelle rilevate in Valle.
Una puntata a Quattrovalli, appena sotto la cascina, solitamente si rivela interessante data la presenza di annosi alberi da frutto che attirano gli insetti e di conseguenza gli uccelli, amanti sia degli uni che degli altri. Qui sovente il Picchio rosso risale i rami secchi di un vecchio castagno, anche oggi non manca, ma dopo pochi minuti appare anche il meno confidente Picchio verde: si tratta di un immaturo dell’anno riconoscibile in lontananza dalla testa ancora punteggiata di grigio.

_DSC1121[2]

Il Picchio verde è un animale piuttosto diffidente ed infatti al primo “click” della macchina fotografica se ne va, negando una seconda opportunità. Sopra, sulla strada, si coglie il frusciare prolungato della fiumana dei partecipanti alla Marathon, che hanno da poco intrapreso la loro avventura: alle spalle poche decine di metri, davanti una sessantina di chilometri da pedalare. Normalmente si pensa che un uccello, specie se di indole elusiva, dovrebbe rimanere a debita distanza da ogni situazione di disturbo, magari restando appollaiato sul suo punto di osservazione, là in fondo alla Valle. Così evidentemente non la pensa il Lodolaio, figura ormai familiare alla Nava, che decide di involarsi proprio in direzione della trafficatissima strada.

_DSC1137[2]

Anche lui è un eccellente volatore, ma attraversando uno spazio ampio, al contrario del Martino concede una piccola possibilità di documentarne la sagoma fiera e accattivante allo stesso tempo.

Informazioni su Gruppo Valle Nava

Associazione casatese per la difesa del territorio, la sua valorizzazione e la diffusione di una coscienza ecologica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il settembre 7, 2013 da in Appunti dalla Valle della Nava con tag , , , .

IN PRIMO PIANO!

Lascia la tua e-mail per ricevere i nostri aggiornamenti!

Segui assieme ad altri 51 follower

SEGUICI SU FACEBOOK!

STATISTICHE DEL SITO

  • 214,975 visite

ORTO SOCIALE DI CASATENOVO!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: